SELETTI

Souvenir Di Milano @ Piazza Affari

Piazza Affari torna ad essere protagonista nei giorni del Salone del Mobile 2015, 14/19 Aprile, […]

ViewMore

Sedia Superleggera, Giò Ponti, 1955 Prodotta da Cassina Sedia Tulip, Eero Saarinen, 1953-1958 Prodotta da […]

ViewMore

Papertrophy:

Because design is creativity!

Holger Hoffmann è il designer tedesco che ha creato i fantastici Papertrophy. Ispirati ai classici […]

ViewMore

VitoNesta:

collezione Barberia

“Da Felice” era il barbiere di famiglia. Andare da lui significa liberarsi di un sacco […]

ViewMore

OSCAR2015:

red carpet da star!

Il 22 Febbraio si è svolta l’87esima edizione della consegna degli Academy Awards, l’evento cinematografico […]

ViewMore

DrinkDesign:

Ubriacati di creatività!

Design, food e social: tre ambiti così diversi uniti però dal desiderio di esprimere la […]

ViewMore

Trasparenza:

Design & Beauty

La collezione trucco Primavera/Estate Kartell + Collistar rappresenta la ben riuscita fusione di due aziende […]

ViewMore

FERRERO:

Il genio più dolce del mondo!

Cioccolato. Attenzione, cioccolato. Questo articolo ha come argomento il cibo più paradisiaco e allo stesso […]

ViewMore

SaraBattaglia:

For bag lovers only!

Il giorno più atteso/più temuto dell’anno è arrivato! San Valentino è infatti una di quelle […]

ViewMore

TheNumber6:

Un palazzo da sogno!

Palazzo Valperga Galleani è diventato il progetto THE NUMBER SIX, realizzato dal Gruppo Building di […]

ViewMore

MSGM:

Vassillissa Capsule Collection

C’era una volta un baldo arciere che, mentre cavalcava sul suo destriero, vide una magnifica […]

ViewMore

Grammy2015:

che shock!

Lo fanno tutti e quindi perché noi non dovremmo farlo? Ebbene sì, sto parlando di […]

ViewMore

HATLAMP:

un’idea in testa

Jeeves e Wooster sono delle lampade partorite dalla brillante mente di Jake Phipps, designer che […]

ViewMore

SUPERBOWL:

il 2015 parte col botto!

Venghino signori venghino! Il circo è aperto! Ops scusate mi sono sbagliata, non era il […]

ViewMore

FPM:

ready to go!

No non si tratta di un tecnologico veicolo aerospaziale in grado di farvi tornare indietro […]

ViewMore

...More Posts...

L’ho visto prima io, quindi è mio!

 
Se vedi una borsa che fa capolino dal “macinato cromatico” di maglie e shorts servito su quel tavolino di H&M, sappi che è tua a priori. Se poi la vedi prima della tua vicina di shop con quattro-cinque strisce bionde colate in testa a caso e magari con il tarocco delle Hogan e i calzini di spugna ai piedi, allora è tua per forza. Per le borse, come per gli uomini, vale la regola de “L’ho visto prima io, quindi è mio”.
Succede quasi sempre però che qualche shampista con delle scope gialle nei capelli tenti di strappare l’oggetto del desìo, il tuo uomo, alla legittima proprietaria, in quanto, appunto, già di proprio possesso per una priorità visiva.
Cosa fare quando una sfigata tenta di rubarti il papabile Principe Azzurro o l’ipotetico Bed Friend?
Ecco un decalogo comportamentale da seguire:

1. Intanto sono più figa io perché quella si mette le scarpe con il tacco tre, mentre io venticinque. “Sì, ma gli uomini non ci guardano”. Benissimo, ce li facciamo guardare noi.

2.Cercare di far sparire dalla circolazione la rivale cessa, o anche se in realtà non lo è credere che sia tale. Tipo se lui frequenta un locale e pure lei, far credere alla competitor che quello sia un locale per poracce.

3. Se lui ti chiede cosa ne pensi di lei, mai essere troppo negativa, meglio esordire con frasi pregne di parole tipo ”mah”, “non mi dice niente”, “carina” e comunque una serie di aggettivi che finiscono con “ina”. Piano piano gli uomini finiranno per credere ai tuoi pensieri.

4. Mostrare sempre sicurezza. “Ti piace lei, vai pure. Chissà poi se quella fa questo come lo faccio io…”.

5. Mai diventare amiche, significherebbe essere subdole, una rivale è pur sempre una rivale e quindi una nemica. Meglio mantenere rapporti di superficiale conoscenza.

6. Darle i consigli al contrario. Se con la gonna stretta è un cesso a pedali, dirle che è come Nina Senicar, una figa epica (cit.).

7. No, non sarebbe politically correct farle involontariamente lo sgambetto per poi farla capitolare a culo per aria al party più glam del mese. Ho detto “sarebbe”.

8. “Ma perché non ti fai un’esperienza all’estero”?  – Ma ho trent’anni – “Mia cara, non si è mai troppo vecchi”.

9. “Zia, te l’ho detto con le buone, se non smammi dico al tuo parrucchiere di rasarti a zero. Ah, no, con quelle strisciate in capo che ti ritrovi ti farei solo un favore.

10. Ti spetta di diritto, la legge deL’ho visto prima io, quindi è mio” è comunque dalla tua parte,WTF.

Lucia

Vanessa Redgrave ed Eileen Atkins interpretano due sorelle gemelle, rivali in amore, nello spettacolo teatrale “John Gabriel Borkman)

(AP Photo/STR)

http://www.ilpost.it/2012/01/30/vanessa-redgrave-ha-75-anni/ap96081301948/