SELETTI

Souvenir Di Milano @ Piazza Affari

Piazza Affari torna ad essere protagonista nei giorni del Salone del Mobile 2015, 14/19 Aprile, […]

ViewMore

Sedia Superleggera, Giò Ponti, 1955 Prodotta da Cassina Sedia Tulip, Eero Saarinen, 1953-1958 Prodotta da […]

ViewMore

Papertrophy:

Because design is creativity!

Holger Hoffmann è il designer tedesco che ha creato i fantastici Papertrophy. Ispirati ai classici […]

ViewMore

VitoNesta:

collezione Barberia

“Da Felice” era il barbiere di famiglia. Andare da lui significa liberarsi di un sacco […]

ViewMore

OSCAR2015:

red carpet da star!

Il 22 Febbraio si è svolta l’87esima edizione della consegna degli Academy Awards, l’evento cinematografico […]

ViewMore

DrinkDesign:

Ubriacati di creatività!

Design, food e social: tre ambiti così diversi uniti però dal desiderio di esprimere la […]

ViewMore

Trasparenza:

Design & Beauty

La collezione trucco Primavera/Estate Kartell + Collistar rappresenta la ben riuscita fusione di due aziende […]

ViewMore

FERRERO:

Il genio più dolce del mondo!

Cioccolato. Attenzione, cioccolato. Questo articolo ha come argomento il cibo più paradisiaco e allo stesso […]

ViewMore

SaraBattaglia:

For bag lovers only!

Il giorno più atteso/più temuto dell’anno è arrivato! San Valentino è infatti una di quelle […]

ViewMore

TheNumber6:

Un palazzo da sogno!

Palazzo Valperga Galleani è diventato il progetto THE NUMBER SIX, realizzato dal Gruppo Building di […]

ViewMore

MSGM:

Vassillissa Capsule Collection

C’era una volta un baldo arciere che, mentre cavalcava sul suo destriero, vide una magnifica […]

ViewMore

Grammy2015:

che shock!

Lo fanno tutti e quindi perché noi non dovremmo farlo? Ebbene sì, sto parlando di […]

ViewMore

HATLAMP:

un’idea in testa

Jeeves e Wooster sono delle lampade partorite dalla brillante mente di Jake Phipps, designer che […]

ViewMore

SUPERBOWL:

il 2015 parte col botto!

Venghino signori venghino! Il circo è aperto! Ops scusate mi sono sbagliata, non era il […]

ViewMore

FPM:

ready to go!

No non si tratta di un tecnologico veicolo aerospaziale in grado di farvi tornare indietro […]

ViewMore

...More Posts...

Hermès leather forever

La mostra londinese del più desiderato marchio parigino

Per celebrare i 175 anni dalla fondazione, il marchio parigino Hermès si è regalato una mostra alla Royal Academy di Londra, dedicata alla sua storia e alla sua vocazione artigianale.
Accanto a icone (incluse la Kelly e la Birkin, le selle e i foulard di seta), coloriture e tecniche di produzione, anche un laboratorio temporaneo. L’interattività è infatti la chiave del successo di mostre come questa e quindi artigiani dei laboratori parigini di Hermès sono presenti in loco per dare prova della loro abilità creando alcuni pezzi iconici del marchio davanti agli occhi dei visitatori.

Leather Forever (questo il titolo della mostra) presenta inoltre quattro diversi pezzi unici della Passe-Guide bag (rappresentanti Inghilterra, Irlanda, Scozia e Galles) che saranno messe all’asta a fine mese. Inizialmente disegnate da Henri d’Origny nel 1975, queste quattro versioni sono state reinventate da Couli Joubert, il direttore creativo del dipartimento pelletteria di Hermès. Ciascuna borsa è realizzata a mano con tecniche antiche nei laboratori di Parigi, dove un solo artigiano ha realizzato ciascuna borsa dall’inizio alla fine.
Un oggetto del desiderio, impossibile da raggiungere.

Alan

Celebrating 175 years, since the house was founded by Thierry Hermès in Paris, Hermès has taken residency at London’s Royal Academy, with an exhibition dedicated to the brand’s history and dedication to craftmanship.
Alongside iconic designs (Kelly and Birkin bags, saddles and silk scarves) colourways and production techniques, the comprehensive exhibition incorporates a temporary “workshop”. Cleverly acknowledging that interactivity is key to a successful exhibition, artisans from the Hermès workshops in Paris will be in situ demonstrating the art of leather working by creating some of its iconic works.
Leather Forever also showcases four one-of-a-kind versions of its Passe-Guide handbag, representing England, Ireland, Scotland and Wales, which will be auctioned later this month. First created by designer Henri d’Origny in 1975, all four of these unique versions have been re-imagined by Couli Joubert, Hermès’ artistic director of leather. Each bag is then handmade using time-honored techniques in the Hermès workshops in Paris, where one craftsman has made each bag from start to finish.
An object of desire, impossible to reach.

Alan

  • Jameshalliwell

    un’artigianalità degna d’altri tempi! ma cmq attualissima e credo ricercatissima.
    JH

  • http://www.facebook.com/profile.php?id=1027821284 Alan Della Noce

    solo Hermés può avere degli standard qualitativi così elevati!