SELETTI

Souvenir Di Milano @ Piazza Affari

Piazza Affari torna ad essere protagonista nei giorni del Salone del Mobile 2015, 14/19 Aprile, […]

ViewMore

Sedia Superleggera, Giò Ponti, 1955 Prodotta da Cassina Sedia Tulip, Eero Saarinen, 1953-1958 Prodotta da […]

ViewMore

Papertrophy:

Because design is creativity!

Holger Hoffmann è il designer tedesco che ha creato i fantastici Papertrophy. Ispirati ai classici […]

ViewMore

VitoNesta:

collezione Barberia

“Da Felice” era il barbiere di famiglia. Andare da lui significa liberarsi di un sacco […]

ViewMore

OSCAR2015:

red carpet da star!

Il 22 Febbraio si è svolta l’87esima edizione della consegna degli Academy Awards, l’evento cinematografico […]

ViewMore

DrinkDesign:

Ubriacati di creatività!

Design, food e social: tre ambiti così diversi uniti però dal desiderio di esprimere la […]

ViewMore

Trasparenza:

Design & Beauty

La collezione trucco Primavera/Estate Kartell + Collistar rappresenta la ben riuscita fusione di due aziende […]

ViewMore

FERRERO:

Il genio più dolce del mondo!

Cioccolato. Attenzione, cioccolato. Questo articolo ha come argomento il cibo più paradisiaco e allo stesso […]

ViewMore

SaraBattaglia:

For bag lovers only!

Il giorno più atteso/più temuto dell’anno è arrivato! San Valentino è infatti una di quelle […]

ViewMore

TheNumber6:

Un palazzo da sogno!

Palazzo Valperga Galleani è diventato il progetto THE NUMBER SIX, realizzato dal Gruppo Building di […]

ViewMore

MSGM:

Vassillissa Capsule Collection

C’era una volta un baldo arciere che, mentre cavalcava sul suo destriero, vide una magnifica […]

ViewMore

Grammy2015:

che shock!

Lo fanno tutti e quindi perché noi non dovremmo farlo? Ebbene sì, sto parlando di […]

ViewMore

HATLAMP:

un’idea in testa

Jeeves e Wooster sono delle lampade partorite dalla brillante mente di Jake Phipps, designer che […]

ViewMore

SUPERBOWL:

il 2015 parte col botto!

Venghino signori venghino! Il circo è aperto! Ops scusate mi sono sbagliata, non era il […]

ViewMore

FPM:

ready to go!

No non si tratta di un tecnologico veicolo aerospaziale in grado di farvi tornare indietro […]

ViewMore

...More Posts...

CHOCOLATE [2000]

Regia: Lasse Hallström

Interpreti: Juliette Binoche, Johnny Depp, Judi Dench, Alfred Molina, Carrie-Anne Moss, Lena Olin, Victoire Thivisol, Hugh O’Conor, Peter Stormare, John Wood.

Cocktail: El Dorado

Storia del CIOCCOLATO

Il cioccolato deriva dall’unione di burro di cacao, con polvere di semi di cacao, zucchero ed altri ingredienti a seconda della tipologia del cioccolato (al latte, bianco, fondente, aromatizzato, ecc…).

Le origini di quest’alimento sono antichissime: sembra che più di 6000 anni fa fosse già presente nel Sud America. I primi ad utilizzarlo come coltivazione furono i Maya e successivamente gli Aztechi. Secondo la leggenda fu il dio Azteco Quetzalcoàtl a donare il seme del cacao ai mortali.

Il cacao veniva considerato un alimento d’èlite e per questo veniva consumato solo durante i riti religiosi ed insieme all’incenso veniva offerto come libagione alle divinità. Per i Maya la cioccolata doveva essere calda, mentre gli Aztechi la bevevano fredda.

Una delle ricette più antiche prevedeva la preparazione della cioccolata con semi di cacao macinati e polverizzati insieme a peperoncino e pepe. Verso il ‘500 la cioccolata fece la sua comparsa presso la corte spagnola, addolcita con zucchero, frutta e aromi vari. Successivamente divenne una bevanda di moda in tutte le corti d’Europa, compresa quella papale.

Nei secoli successivi si scrissero anche trattati sulla degustazione della cioccolata. All’inizio dell’800 a Torino vennero prodotti i primi cioccolatini da salotto, ad opera di Doret. Intanto, l’usanza di bere cioccolato fuso cadde in secondo piano,

soppiantato dalla diffusione globale del più “borghese” caffè. A metà ‘800 in Olanda venne brevettato un nuovo metodo: separazione della polvere e del burro dai semi di cacao. Nacque così il cioccolato industriale, il cui fautore fu Pierre Paul Caffarel.

Alla fine di questo secolo, in Svizzera, Daniel Peter con l’aiuto di un vicino d’azienda, Henri Nestlè, diede vita alla più famosa delle cioccolate, la cioccolata al latte. Sempre negli stessi anni, Rudolph Lindt raffinò il processo di lavorazione della cioccolata, creando il cioccolato fondente. A metà ‘900 in Italia, Pietro Ferrero creò la crema gianduia e la Nutella.

Studi scientifici dimostrano che il cioccolato, solo quello fondente (quello al latte non ha nessun effetto), fa bene al cuore, aumentando le concentrazioni di antiossidanti nel sangue; inoltre ha la capacità di ridurre la pressione sanguigna e di influenzare positivamente il tono dell’umore e…aumentare il desiderio sessuale!

AdONE

CITAZIONI

CURIOSITA’

LINK