SELETTI

Souvenir Di Milano @ Piazza Affari

Piazza Affari torna ad essere protagonista nei giorni del Salone del Mobile 2015, 14/19 Aprile, […]

ViewMore

Sedia Superleggera, Giò Ponti, 1955 Prodotta da Cassina Sedia Tulip, Eero Saarinen, 1953-1958 Prodotta da […]

ViewMore

Papertrophy:

Because design is creativity!

Holger Hoffmann è il designer tedesco che ha creato i fantastici Papertrophy. Ispirati ai classici […]

ViewMore

VitoNesta:

collezione Barberia

“Da Felice” era il barbiere di famiglia. Andare da lui significa liberarsi di un sacco […]

ViewMore

OSCAR2015:

red carpet da star!

Il 22 Febbraio si è svolta l’87esima edizione della consegna degli Academy Awards, l’evento cinematografico […]

ViewMore

DrinkDesign:

Ubriacati di creatività!

Design, food e social: tre ambiti così diversi uniti però dal desiderio di esprimere la […]

ViewMore

Trasparenza:

Design & Beauty

La collezione trucco Primavera/Estate Kartell + Collistar rappresenta la ben riuscita fusione di due aziende […]

ViewMore

FERRERO:

Il genio più dolce del mondo!

Cioccolato. Attenzione, cioccolato. Questo articolo ha come argomento il cibo più paradisiaco e allo stesso […]

ViewMore

SaraBattaglia:

For bag lovers only!

Il giorno più atteso/più temuto dell’anno è arrivato! San Valentino è infatti una di quelle […]

ViewMore

TheNumber6:

Un palazzo da sogno!

Palazzo Valperga Galleani è diventato il progetto THE NUMBER SIX, realizzato dal Gruppo Building di […]

ViewMore

MSGM:

Vassillissa Capsule Collection

C’era una volta un baldo arciere che, mentre cavalcava sul suo destriero, vide una magnifica […]

ViewMore

Grammy2015:

che shock!

Lo fanno tutti e quindi perché noi non dovremmo farlo? Ebbene sì, sto parlando di […]

ViewMore

HATLAMP:

un’idea in testa

Jeeves e Wooster sono delle lampade partorite dalla brillante mente di Jake Phipps, designer che […]

ViewMore

SUPERBOWL:

il 2015 parte col botto!

Venghino signori venghino! Il circo è aperto! Ops scusate mi sono sbagliata, non era il […]

ViewMore

FPM:

ready to go!

No non si tratta di un tecnologico veicolo aerospaziale in grado di farvi tornare indietro […]

ViewMore

...More Posts...

DOWN WITH LOVE [2003]

Abbasso l’amore

Regia: Peyton Reed

Interpreti: Renée Zellweger, Ewan McGregor, Sarah Paulson, David Hyde Pierce.

Cocktail: Americano

Una donna con molta facilità può riuscire a diventare indipendente ed autosufficiente come un uomo (chiaramente si fa riferimento ad un ipotetico uomo degli anni ’60 alla Frank Sinatra).

In che modo? Dicendo abbasso l’amore.

Perché l’amore è una distrazione.

Aspettate però, le donne dovrebbero astenersi dall’amore…non dal sesso!

Per fare tutto questo dovrete passare attraverso i tre livelli delineati da Barbara Novak nel suo nuovo libro.

I Livello_ Non avere contatti fisici con l’uomo. In questo modo la smetteranno di pensare che il piacere sperimentato nell’atto sessuale sia correlato all’amore…non è vero! Le donne potranno praticare forme di autoerotismo spiegate nel capitolo…viva la cioccolata! La donna manifesta una reazione biologica alla cioccolata che fa scattare nel cervello gli stessi segnali di piacere provocati dall’atto sessuale. Sostituendo il sesso con la cioccolata la femmina apprenderà presto la differenza tra sesso e amore! L’amore per un uomo in questo modo non occuperà più la sua mente, così scoprirà di avere il tempo e le energie per passare al livello successivo.

II Livello_ Affrontare nuove sfide per raggiungere l’autosufficienza dell’ultimo livello.

III Livello_ La donna ora è completamente autosufficiente. La donna è attiva sul posto di lavoro e si guadagna da vivere e raggiunge una inequivocabile uguaglianza con l’uomo! Giunta a questo livello la donna potrà fare sesso quando vorrà e goderselo esattamente come un uomo…à la cart!

Ma sarà davvero così, anche per la prima donna ad aver raggiunto il III Livello (oltre ad averlo anche inventato)?

AdONE

CITAZIONI

“I’m not gonna storm out of here, Catch. And I’m not gonna admit that you got Barbara Novak to fall in love… because I’m not Barbara Novak. There is no Barbara Novak.
And I didn’t fall in love with Zip Martin. I fell in love with Catcher Block. And that was a year ago, when for three and a half weeks, I worked as your secretary. I don’t expect you to remember me. I wasn’t a blond then. But you did ask me out. And it broke my heart to say no, but I loved you too much. I couldn’t bear to become just another notch in your bedpost. With your dating habits, I knew that even if I was lucky enough to get a regular spot on your rotating schedule… I would never have your undivided attention long enough for you to fall in love with me. I knew I had to do something to set myself apart. I knew I had to quit my job as your secretary… and write an international best-seller controversial enough… to get the attention of a New York publisher as well as “KNOW” magazine… but insignificant enough that as long as I went unseen, “KNOW” magazine’s star journalist would refuse to do a cover story about it. I knew that every time we were supposed to meet, you would get distracted by one of your many girlfriends and stand me up… and this would give me a reason to fight with you over the phone… and declare that I wouldn’t meet with you for a hundred years. And then all I would have to do was be patient and wait… the two or three weeks it would take for everyone in the world to buy a copy of my best-seller – and then I would begin to get the publicity I would need for you… to, one, see what I look like, and, two, see me denounce you in public as the worst kind of man. I knew that this would make you wanna get even by writing one of your exposés. And in order to do that, you would have to go undercover, assume a false identity and pretend to be the kind of man who would make the kind of girl I was pretending to be fall in love. And I knew that since I was pretending to be a girl who would have sex on the first date you would have pretend to be a man who wouldn’t have sex for several dates. And in doing so, we would go out on lots of dates to all the best places and all the hit shows until finally, one night, you would take me back to your place – that you were pretending was someone else’s – in order to get the evidence you needed to write your exposé… by seducing me until I said, “I love you.” But saying “I love you” was also my plan. I just wanted to tell you the truth so that when you heard me say, “I love you” you would know that I knew who you were, and you would know who I was. Then you, the great Catcher Block, would know that you’d been beaten at your own game… by me, Nancy Brown, your former secretary. And I would have, once and for all, set myself apart from all the other girls you’ve known, all those other girls that you never really cared about, by making myself someone like the one person you really love and admire above all others: you. Then, when you realized that you had finally met your match… I would have at last gained the respect that would make you wanna marry me first and seduce me later.”

CURIOSITA’

La pellicola non ottenne il successo sperato e incassò la modesta cifra di 40 milioni di $ al botteghino.

  • AZ

    caspita su questo blog state dedicando molto spazio a Renée Zellweger.. fate bene: è stupenda nelle vostre foto dell’evento Tommy Hilfiger, io la adoro! e credo che il successo del Diario di Bridget Jones sia dovuto in gran parte a lei..
    bravi bravi bravi