SELETTI

Souvenir Di Milano @ Piazza Affari

Piazza Affari torna ad essere protagonista nei giorni del Salone del Mobile 2015, 14/19 Aprile, […]

ViewMore

Sedia Superleggera, Giò Ponti, 1955 Prodotta da Cassina Sedia Tulip, Eero Saarinen, 1953-1958 Prodotta da […]

ViewMore

Papertrophy:

Because design is creativity!

Holger Hoffmann è il designer tedesco che ha creato i fantastici Papertrophy. Ispirati ai classici […]

ViewMore

VitoNesta:

collezione Barberia

“Da Felice” era il barbiere di famiglia. Andare da lui significa liberarsi di un sacco […]

ViewMore

OSCAR2015:

red carpet da star!

Il 22 Febbraio si è svolta l’87esima edizione della consegna degli Academy Awards, l’evento cinematografico […]

ViewMore

DrinkDesign:

Ubriacati di creatività!

Design, food e social: tre ambiti così diversi uniti però dal desiderio di esprimere la […]

ViewMore

Trasparenza:

Design & Beauty

La collezione trucco Primavera/Estate Kartell + Collistar rappresenta la ben riuscita fusione di due aziende […]

ViewMore

FERRERO:

Il genio più dolce del mondo!

Cioccolato. Attenzione, cioccolato. Questo articolo ha come argomento il cibo più paradisiaco e allo stesso […]

ViewMore

SaraBattaglia:

For bag lovers only!

Il giorno più atteso/più temuto dell’anno è arrivato! San Valentino è infatti una di quelle […]

ViewMore

TheNumber6:

Un palazzo da sogno!

Palazzo Valperga Galleani è diventato il progetto THE NUMBER SIX, realizzato dal Gruppo Building di […]

ViewMore

MSGM:

Vassillissa Capsule Collection

C’era una volta un baldo arciere che, mentre cavalcava sul suo destriero, vide una magnifica […]

ViewMore

Grammy2015:

che shock!

Lo fanno tutti e quindi perché noi non dovremmo farlo? Ebbene sì, sto parlando di […]

ViewMore

HATLAMP:

un’idea in testa

Jeeves e Wooster sono delle lampade partorite dalla brillante mente di Jake Phipps, designer che […]

ViewMore

SUPERBOWL:

il 2015 parte col botto!

Venghino signori venghino! Il circo è aperto! Ops scusate mi sono sbagliata, non era il […]

ViewMore

FPM:

ready to go!

No non si tratta di un tecnologico veicolo aerospaziale in grado di farvi tornare indietro […]

ViewMore

...More Posts...

Le 10 regole per la spesa d’acchiappo.

Come riempire il  frigo e anche l’agenda!

  • La scelta del giorno: la spesa d’acchiappo è solo infrasettimanale, l’orario deve essere post ufficio 19:00/ 19:30, non vi accostate nel weekend o prima di questo orario perché troverete solo famiglie con bambini urlanti.
  • Scelta carrello: In ogni supermercato troviamo minimo due possibilità, carrello formato famiglia e cestino, per saperle tutte vi dico che esiste anche il carrello con fondo squadrato, la vostra  scelta dovrà ricadere solo sul secondo o terzo tipo.
  • Adocchiate il vostro prossimo appuntamento ed entrate nella sua corsia;  passategli vicino ed approfittate per scrutare accuratamente la sua spesa. Questo non vuol dire che vi dovete imbambolare davanti al suo carrello, ma che dovete passare lentamente, capire rapidamente cosa sta comprando e proseguire con la stessa andatura.

  • E’ la parte più difficile però almeno queste cose vanno tenute a mente: va benissimo se compra nel reparto surgelati, attenzione ai prodotti economici, vanno bene le bevande energetiche, occhio al reparto igiene personale e superattenzione se si ferma a guardare i premi delle merendine.
  • Mettevi in fila per il pane o per la gastronomia e lasciatevi scrutare un po’… a voi spetta solo uno sguardo veloce e un leggerissimo sorriso, niente di più, è lui che ancora non vi ha guardato bene.
  • Attenzione al vostro carrello: Non riempitelo troppo, non vorrete fare l’effetto rifornimento famiglia. State lontane dai surgelati, dovete dare l’impressione di essere delle cuoche perfette, io spingo sulle bustine di lievito, fanno sempre grande cuoca tradizionale con lieve richiamo materno.
  • Dopo esservi  lanciati una serie interminabile di sguardi tra corsie fermatevi al reparto vino, fate le inesperte/indecise e  lanciate il primo segnale,  se è molto acuto verrà in vostro soccorso, altrimenti proseguite verso la cassa.
  • Se siete fortunate troverete quelle fai da te, complicatissime anche per uno esperto, quindi sarete assolutamente giustificate a mostrare un po’ d’impaccio, da qui la possibilità di approccio n°2.
  • Se ancora non si è deciso, fate scattare il piano n°3. Dirigetevi nel parcheggio molto lentamente, soprattutto se lui era in fila dietro di voi, aprite il vostro portabagagli e attendete l’elegante e forzuto salvatore che vi caricherà la spesa in macchina.
  • Tra una busta e l’altra parlate del vostro cibo preferito e del fatto che non avete trovato le bacche di ginepro e quindi la cena è saltata.

Anche l’uomo più timido non potrà tirasi indietro e proporrà di salvare il vostro pasto in un delizioso ristorantino, voi non dovete far altro che accettare e continuare a fargli credere che il vostro incontro è stato tutto merito suo!!!

QueenOfTen

  • http://www.norascrapbook.blogspot.com/ Nora *

    Il sito è stradivertente, complimenti!!!

    http://www.norascrapbook.blogspot.com/

  • http://breakfastatkaty.blogspot.com Caterina Salvietti

    Ciao!divertente e carino il tuo sito mi piace molto
    :D ti seguo volentieri
    mi farebbe piacere tu passassi da me e magari mi seguissi:D
    baci katy
    breakfastatkaty.blogspot.com