SELETTI

Souvenir Di Milano @ Piazza Affari

Piazza Affari torna ad essere protagonista nei giorni del Salone del Mobile 2015, 14/19 Aprile, […]

ViewMore

Sedia Superleggera, Giò Ponti, 1955 Prodotta da Cassina Sedia Tulip, Eero Saarinen, 1953-1958 Prodotta da […]

ViewMore

Papertrophy:

Because design is creativity!

Holger Hoffmann è il designer tedesco che ha creato i fantastici Papertrophy. Ispirati ai classici […]

ViewMore

VitoNesta:

collezione Barberia

“Da Felice” era il barbiere di famiglia. Andare da lui significa liberarsi di un sacco […]

ViewMore

OSCAR2015:

red carpet da star!

Il 22 Febbraio si è svolta l’87esima edizione della consegna degli Academy Awards, l’evento cinematografico […]

ViewMore

DrinkDesign:

Ubriacati di creatività!

Design, food e social: tre ambiti così diversi uniti però dal desiderio di esprimere la […]

ViewMore

Trasparenza:

Design & Beauty

La collezione trucco Primavera/Estate Kartell + Collistar rappresenta la ben riuscita fusione di due aziende […]

ViewMore

FERRERO:

Il genio più dolce del mondo!

Cioccolato. Attenzione, cioccolato. Questo articolo ha come argomento il cibo più paradisiaco e allo stesso […]

ViewMore

SaraBattaglia:

For bag lovers only!

Il giorno più atteso/più temuto dell’anno è arrivato! San Valentino è infatti una di quelle […]

ViewMore

TheNumber6:

Un palazzo da sogno!

Palazzo Valperga Galleani è diventato il progetto THE NUMBER SIX, realizzato dal Gruppo Building di […]

ViewMore

MSGM:

Vassillissa Capsule Collection

C’era una volta un baldo arciere che, mentre cavalcava sul suo destriero, vide una magnifica […]

ViewMore

Grammy2015:

che shock!

Lo fanno tutti e quindi perché noi non dovremmo farlo? Ebbene sì, sto parlando di […]

ViewMore

HATLAMP:

un’idea in testa

Jeeves e Wooster sono delle lampade partorite dalla brillante mente di Jake Phipps, designer che […]

ViewMore

SUPERBOWL:

il 2015 parte col botto!

Venghino signori venghino! Il circo è aperto! Ops scusate mi sono sbagliata, non era il […]

ViewMore

FPM:

ready to go!

No non si tratta di un tecnologico veicolo aerospaziale in grado di farvi tornare indietro […]

ViewMore

...More Posts...

Non una borsa. La Borsa.

Birkin_Hermès

E’ l’unica maxibag al mondo a essere spaziosa e comoda come un trolley e nello stesso tempo  elegante e raffinata come una clutch gioiello. Un accessorio unico nel suo genere. Da anni nella “top five” delle borse più vendute al Mondo pur presentando delle linee molto semplici, quasi “scarne”.

Nel meraviglioso mondo della moda tutto cambia repentinamente e inesorabilmente. Ciò che è bello oggi sarà brutto domani e obsoleto dopodomani, per poi forse risorgere a nuova vita come VINTAGE grazie alla “pesca miracolosa” che fanno i designer ispirandosi al passato. Solo alcune, pochissime creazioni imperturbabilmente giacciono in una sorta di Olimpo del Gusto. Tra tutte, a primeggiare, è una borsa. Anzi, è La borsa.

La Birkin di Hermès prende il nome da Jean Birkin, attrice e cantante inglese che lavorò prevalentemente in Francia. Si dice che l’allora stilista di Hermès (Jean Louis Dumas) incontrò l’attrice durante un volo aereo e lei si lamentò con lui di non essere mai riuscita a trovare una borsa capiente e insieme elegante. Un passepartout per una donna di classe che lavora, da poter usare sia la mattina che la sera. Detto, fatto!

La borsa ebbe subito un enorme successo che, con gli anni, è andato sempre e costantemente ad aumentare, al punto che a tutt’oggi per poterne comprare una, oltre a dover spendere ALMENO 5.800 euro, c’è da attendere anche per due lunghi anni.

Per realizzare questo “leather jewel” occorrono almeno 20 ore di lavorazione a mano. I pellami sono OVVIAMENTE di estremo pregio e resistenza: vengono  selezionati soltanto alcuni animali e, di questi, solamente alcune parti del corpo (per esempio non la schiena ma la pancia poiché quest’ultima è più morbida e meno spessa).

Le star che la posseggono sono innumerevoli e vi risparmio l’interminabile elenco, dando rilevanza solamente a due di loro. La prima è, scontatamente, Victoria Beckham che ne fa addirittura la collezione (pare ne abbia più di 100 modelli dei più svariati colori e con le più eccentriche personalizzazioni). L’altro (si si, ho scritto ALTRO e non ALTRA) è Marc Jacobs, il quale nonostante disegni borse per uno dei brand di concorrenza (Louis Vuitton) si presenta nelle uscite pubbliche, sulla spiaggia con il fidanzato o mentre fa shopping con alla mano proprio lei, la “BIRKIN”.

Questa borsa piace a tutti, come la Nutella.

Costa un po’ di più  ma, almeno, non fa ingrassare! ;)

Parola di Jean Jacques.


[nggallery id=19]

  • dayana

    per me una Birkin di Hermès fuxia! grazie!