SELETTI

Souvenir Di Milano @ Piazza Affari

Piazza Affari torna ad essere protagonista nei giorni del Salone del Mobile 2015, 14/19 Aprile, […]

ViewMore

Sedia Superleggera, Giò Ponti, 1955 Prodotta da Cassina Sedia Tulip, Eero Saarinen, 1953-1958 Prodotta da […]

ViewMore

Papertrophy:

Because design is creativity!

Holger Hoffmann è il designer tedesco che ha creato i fantastici Papertrophy. Ispirati ai classici […]

ViewMore

VitoNesta:

collezione Barberia

“Da Felice” era il barbiere di famiglia. Andare da lui significa liberarsi di un sacco […]

ViewMore

OSCAR2015:

red carpet da star!

Il 22 Febbraio si è svolta l’87esima edizione della consegna degli Academy Awards, l’evento cinematografico […]

ViewMore

DrinkDesign:

Ubriacati di creatività!

Design, food e social: tre ambiti così diversi uniti però dal desiderio di esprimere la […]

ViewMore

Trasparenza:

Design & Beauty

La collezione trucco Primavera/Estate Kartell + Collistar rappresenta la ben riuscita fusione di due aziende […]

ViewMore

FERRERO:

Il genio più dolce del mondo!

Cioccolato. Attenzione, cioccolato. Questo articolo ha come argomento il cibo più paradisiaco e allo stesso […]

ViewMore

SaraBattaglia:

For bag lovers only!

Il giorno più atteso/più temuto dell’anno è arrivato! San Valentino è infatti una di quelle […]

ViewMore

TheNumber6:

Un palazzo da sogno!

Palazzo Valperga Galleani è diventato il progetto THE NUMBER SIX, realizzato dal Gruppo Building di […]

ViewMore

MSGM:

Vassillissa Capsule Collection

C’era una volta un baldo arciere che, mentre cavalcava sul suo destriero, vide una magnifica […]

ViewMore

Grammy2015:

che shock!

Lo fanno tutti e quindi perché noi non dovremmo farlo? Ebbene sì, sto parlando di […]

ViewMore

HATLAMP:

un’idea in testa

Jeeves e Wooster sono delle lampade partorite dalla brillante mente di Jake Phipps, designer che […]

ViewMore

SUPERBOWL:

il 2015 parte col botto!

Venghino signori venghino! Il circo è aperto! Ops scusate mi sono sbagliata, non era il […]

ViewMore

FPM:

ready to go!

No non si tratta di un tecnologico veicolo aerospaziale in grado di farvi tornare indietro […]

ViewMore

...More Posts...

Single Jungle – Parte 1

Chi di voi non ha provato almeno una volta un primo appuntamento così disastroso da dover fingere un malessere per defilarsi?????

Uomini che parlano solo di sé, che non azzeccano un congiuntivo nemmeno per sbaglio, che ci raccontano fin nei dettagli la fine della loro ultima storia specificando, con gli occhi arrossati e la voce rotta dal pianto, che ora stanno bene, anzi, benissimo.

Ecco li dividiamo in 6 categorie:

  1. IL NARCISO: Muscoloso, abbronzato, esteticamente perfetto…lo si riconosce dall’abbigliamento un pò troppo tamarro e studiato per dare risalto a quel fisico che farebbe invidia ad un bronzo di Riace ma quando apre bocca…si salvi chi può!!!! Passa più tempo in palestra che a lavoro, ad un appuntamento parla solo di fisico, muscoli, muscoli, fisico…magari dando qualche consiglio alla fortunata per eliminare quel rotolino sui fianchi…unico consiglio: scappate prima di commettere un omicidio!!!
  2. MR B ovvero Mr Bastardo: il Latin Lover, il Dongiovanni quello così esperto nel corteggiamento da riucire a circuire anche le più furbe. Passa a prenderti, ti apre la portiera della macchina, ti sposta la sedia al ristorante, magari ti regala anche un fiore, fa tutto con scaltrezza tale da non sembrare uno zerbino ma un corteggiatore d’altri tempi. Ti fa sentire bella e desiderata, fortunata, prescelta, finché non arriva la batosta che le amiche, conoscendo la sua fama, avevano già previsto cercando di farti ragionare, ma tu niente, dritta verso la stangata! Mr B è l’uomo per cui ti umili, che chiami per sapere il perché del suo abbandono senza renderti conto che lui non ti aveva mai promesso un futuro insieme, mai un rapporto in esclusiva…l’unica cosa che puoi fare è ringraziare il cielo che sia finita: uno così è meglio perderlo che trovarlo.
  3. SELF-MADE MAN: è un esemplare che si trova soprattutto a Milano: il maschio in carriera. Quello che parla solo di lavoro, si presenta specificando l’attività che svolge descrivendola con una serie di tecnicismi inaccessibili ai più. E’ solito usare anche inglesismi (per esempio non dirà mai:”siamo d’accordo” piuttosto si esibirà in un”that’s the deal”). Si trova soprattutto nell’ambito della finanza, la sera si presenta ad una festa in stile hawaiano con giacca e cravatta perché è appena uscito dall’ufficio. Durante i week end romantici tiene il blackberry accanto al letto pronto a rispondere alle telefonate di lavoro. E’ solito rimandare gli appuntamenti all’ultimo minuto per emergenze finanziarie.
  4. LO ZERBINO: è il peggiore…l’uomo-Cozza che ripete fastidiosamente una cantilena fatta di “ma dove vai stasera?resta con me, non uscire con le amiche, siamo stati insieme solo 7 sere nell’ultima settimana”. Quello che quando viene lasciato (perché lo zerbino fa sempre questa fine)si dispera e lo fa in modo poco virile. Solitamente è carino, ma completamente privo di fascino.
  5. L’ INTELLETTUALE: forse è la categoria più innocua, ti intristisce un po’ con il suo tedio esistenziale, si sente un giovane Leopardi, ha velleità di scrittore….ma tutto sommato non ti fa del male perché, annoiata, scapperai prima che possa fare qualcosa di sgradevole.
  6. L’IMMATURO: E’ l’esemplare che pur avendo 30 anni si comporta come a 18,se studia è fuori corso da tempo immemore, se lavora svolge attività per cui non ha fatto né deve fare il minimo sforzo intellettuale. Ama il calcio, il surf e tutto ciò che è esteriorità, la sostanza non è abbastanza cool per lui.  Immaturo emotivamente, è refrattario a qualsiasi impegno, non ha progetti se non quello di divertirsi, non ha ambizioni se non quella di comprare vestiti alla moda e passare ogni week end a Forte dei Marmi.

Chi ci salverà?

fonte immagine: tunneyart.com

di Lullaby